Mulino Bianco e la frutta !

Dopo i frullati, Mulino Bianco ha creato una nuova versione di snack, chiamata Frutta al cucchiaio e proposta in tre versioni: mela, banana e pera; lampone, mirtillo e fragola; pesca e albicocca. Si tratta di purea e pezzi di frutta in coppetta, con tanto di cucchiaino, senza zuccheri, coloranti o conservanti. L’unico arricchimento è costituito dall’aggiunta di vitamina C.


Come per la bottiglietta di frullato, le coppette non devono essere conservate in frigo ma resistono a temperatura ambiente. Si tratta quindi di uno snack particolarmente adatto alla merenda dei bambini.


Fresca o surgelata?


Perfettamente sincronizzata con le tendenze in atto, Barilla promuove un maggiore consumo di frutta e dichiara che  una  coppetta è in grado di coprire 1,5 porzioni di vegetali rispetto al fabbisogno giornaliero. In etichetta sono indicate esattamente le quantità dei singoli frutti utilizzati, anche se non è così chiaro quando si tratta di materia prima fresca o surgelata.


E' interessante notare quanto scritto sull'etichetta laddove si dice che   «La frutta viene lavorata “in stagione” durante la campagna e poi conservata sottoforma di frutta, attraverso un processo di surgelazione istantanea (IQF) come puree surgelate o succhi concentrati surgelati. Questi processi garantiscono il mantenimento della frutta nel tempo senza importanti alterazioni dei macronutrienti e delle proprietà organolettiche».


Nel processo industraile si inende anche l’aggiunta di vitamina C. Questo arricchimento è molto diffuso nel caso di prodotti indirizzati ai bambini e ai ragazzi, ed è anche necessario per reintegrare la vitamina che si è persa con la surgelazione e la pastorizzazione.


Più mela e banana che altro


Analizzando la lista degli ingredienti e le grammature utilizzate per confezionare il frullato, si evidenzia subito la prevalenza della mela e della banana. La brochure già citata offre però una spiegazione: «La mela e la banana, nell’ambito della ricettazione finale rispondono  al bisogno di ottenere i frullati più buoni ... ». Davvero questi due frutti migliorano il sapore? Sicuramente rendono il prodotto più denso e sono poco acidi. Tuttavia, anche se   la scritta in etichetta dice  “frutta al cucchiaio con….”  e quindi rispetta la normativa  il consumatore si aspetta  una presenza maggiore dei frutti fotografati sulla confezione  (e non di mela e banana) la cui presenza oscilla  dal 28 al 35%.


Una merenda costosa


Altro tasto dolente è il prezzo: con 1,45 euro a coppetta, una merenda di questo tipo diventa piuttosto elitaria. Per di più, il prezzo al kg è paragonabile a quello dei frutti di bosco freschi, ma anche nelle coppette con frutti di bosco, la percentuale di questi frutti è troppo bassa. E comunque la freschezza manca del tutto.


Storie di frutta  


Frutta al cucchiaio


Ingredienti


 


 


Prezzo rilevato 2,89€ confezione/ 12,57€ al kg/ 1,45€ a vasetto


(Esselungaacasa.it)


 


con mela, pera a banana 


 


Purea di frutta con pezzi di pera Williams e vitamina C.


Purea di mela 51,5%, pezzi e purea di pera 34% (pezzi di pera Williams 20%, purea di pera 14%) purea di banana 8%, succo concentrato d’uva, succo concentrato di litchi, vitamina C 0,032%.


 


con lampone, mirtillo e fragola 


 


Purea di frutta con mirtilli interi e vitamina C.


Purea di mela, pezzi e puree di frutti rossi 28,2% (mirtilli 10%, lamponi 7%, purea concentrata di lampone 6,8%, purea di fragola 2,9%, purea di mirtilli 1,5%), succo concentrato d’uva, purea di banana, succo concentrato di sambuco, vitamina C 0,031%.


 


 


con pesca e albicocca 


Purea di frutta con pezzi di pesca e vitamina C.


Purea di mela, pezzi e puree di frutti gialli 35% (pezzi di pesca 20%, purea di pesca concentrata 14%, purea d’albicocca 1%), succo concentrato d’uva, purea di banana, vitamina C 0,028%.


 


Informazioni nutrizionali  


Storie di frutta mela, pera e banana


 


Per 100 g


Per porzione 115 g


%GDA* 


Per porzione


 


 


Valore energetico


72


82


4%


 


 


Grassi


0


0


0%


 


 


di cui saturi


0


0


0%


 


 


Carboidrati


16,8


19,3


7%


 


 


di cui zuccheri


14,4


16,6


18%


 


 


Proteine


0,4


0,5


1%


 


 


Fibra


1,5


1,7


7%


 


 


Sodio


0,005


0,006


0%


 


 


Vitamina C**


32


36,8


40-60%


 


 


*calcolato dall’autore


** l’azienda indica nel 40% la percentuale di vitamina C. In base ai valori raccomandati a livello europeo riportati dal The European Food Information Council la percentuale è del 60%

«... la medicina venne distinta in tre branche: una curava con le buone regole del vitto, l'altra coi medicamenti e la terza infine con la chirurgia... delle tre parti di cui è composta la medicina, quella che cura le malattie mediante il vitto, pur essendo la più difficile è anche la più splendida e perciò ci porremmo primamente a ragionar di questo...» Aulo Cornelio Celso - medico romano del I secolo d.C. "De re medica" libro I